Sono passati anni da quando affrontai l’esame di maturità, ma per contribuire alla stesura di questo articolo ho rispolverato i miei ricordi. In vent’anni il discorso attorno alla Resistenza è stato ricombinato per renderlo assimilabile alla narrazione tossica della “memoria condivisa”, come anche nelle tracce dei temi di maturità è rilevabile.

Buona lettura.

avanguardiedellastoria

Riflessioni su una traccia per il tema di maturità

Di Tommaso Baldo, Franco Berteni, Enrico Manera e molti altri giapsters e collaboratori di Avanguardie della storia cui si devono riflessioni e contributi vari sui temi collegati.

Sfilata della liberazione di Milano: i membri del Comitato di Liberazione Nazionale. Immagine tratta il 28.6.2015 dal sito http://www.insmli.it/parrimilano/pubblicazioni-on-line/25-aprile-liberazione-di-milano-742/  Sfilata della liberazione di Milano: i membri del Comitato di Liberazione Nazionale.
Immagine tratta il 28.6.2015 dal sito http://www.insmli.it/parrimilano/pubblicazioni-on-line/25-aprile-liberazione-di-milano-742/

1995: cinquantesimo della liberazione

La prova scritta di italiano per l’Esame di Stato presentava tre tracce comuni a tutti gli indirizzi. La terza diceva:

«Gli ideali politici che animarono la Resistenza hanno trovato la loro coerente espressione nel dettato della Costituzione, che resta il supremo punto di riferimento del nostro vivere civile. Delinei il candidato il quadro delle vicende italiane nel quinquennio 1943-1948, soffermandosi in particolare sulle caratteristiche del movimento della Resistenza e sul valore fondamentale della Carta Costituzionale»[1].

View original post 2.940 altre parole

Annunci